Gesù, Sapienza di Dio

sapienzaC’è un testo nella Vera Devozione che riassume in poche righe tutto ciò che Gesù Cristo è per Montfort e ciò che deve essere per ogni cristiano:

«solo in [Gesù Cristo] abitano tutta la pienezza della divinità e tutte le altre pienezze di grazie, di virtù e perfezioni; solo in lui che noi siamo stati benedetti…egli è il nostro unico maestro…unico Signore…unico modello…unica via, verità e vita…» (cfr. VD 61).

Ma è ne L’Amore dell’eterna Sapienza che Montfort svela chi è Gesù per lui e chi deve essere per noi. Gesù è chiamato Sapienza. Conoscere la Sapienza, cioè Gesù Cristo, per vivere nel suo amore, per averlo in noi, per amarlo è tutto. È la sola cosa che davvero importa e conta.

Lo scritto di Montfort inizia con una preghiera per avere la Sapienza. Bisogna mettersi anzitutto in ginocchio perchè non è una nostra conquista, non è frutto di una speciale intelligenza umana.

Gesù Cristo diventa l’unico tesoro della tua vita se lo accogli, se lo ami, se lo lasci entrare nel tuo cuore. Tu devi sentirti come un bambino che ha bisogno di lui; un bambino che ancora non sa parlare, che balbetta perché non è capace ancora di parlare bene; un bambino che va a scuola perché deve ancora imparare tutto. Ma un bambino che ha un grande desiderio nel cuore. Il desiderio della Sapienza, di Gesù Cristo, unica acqua che può calmare la sua sete, unica luce di cui sente il bisogno, unica vita che lo può rendere felice (cfr. AES 1-2).

Annunci