Se hai un cuore, puoi tenere la porta chiusa a Gesù?

28wp1024-768FMJ«Aprite a Gesù Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Gesù Cristo!». È un invito reso famoso da san Giovanni Paolo II, per averlo spesso quasi gridato nei suoi discorsi, fin dall’inizio del pontificato. Anche nel racconto della vita di san Luigi Maria di Montfort si incontra questa espressione: “Aprite a Gesù Cristo!”. Quando il santo missionario bussò alla porta dei suoi colleghi sacerdoti durante una missione, portando sulle spalle un povero malato.

Fin dalle prime pagine de L’Amore dell’eterna Sapienza, Montfort ci vuole rassicurare che la presenza di Gesù Cristo nella vita di un uomo, di una donna, di una famiglia, di un gruppo, non vuol essere, e non è, un peso, né un vincolo, né una limitazione della libertà. Al contrario, Gesù desidera essere nel nostro interiore per renderci felici.

“A voi uomini, io mi rivolgo; ai figli dell’uomo è diretta la mia voce. O uomini! O figli degli uomini! A voi io grido da così lungo tempo; è a voi che la mia voce si rivolge; voi io desidero; sono in cerca di voi; voi voglio avere! Ascoltate, venite a me; io vi voglio rendere felici” (AES 66).

È commovente costatare questa gara dei desideri. L’uomo desidera essere felice, perciò comprende che deve desiderare la Sapienza di Dio, Gesù Cristo. E scopre che prima di lui, lo stesso Gesù Cristo ha desiderato incontrare l’uomo, ogni uomo e donna, esattamente per renderli felici. Perciò da subito Montfort vuole precisare che tu non devi temere nulla, perché non hai nulla da perdere. Anzi, tu hai in Gesù un amico, un innamorato che da tempo ti sta facendo capire che ti ama alla follia, e aspetta con ansia che tu te ne accorga, per essere felice lui, e per rendere felice te.

Questo Gesù pertanto è dolce e ti vuole attirare a sé; è familiare e invitante, non quindi un estraneo di cui diffidare. E sebbene egli sia Dio, grande e potente, luminoso da abbagliare i tuoi poveri occhi, tuttavia egli si è fatto simile a te, piccolo per adattarsi alla tua pochezza, umano per sentire come te – uomo o donna – i battiti del cuore, le emozioni dei sentimenti, la passione dell’amore. Ancora di più. Gesù – scrive Montfort – viene a mendicare il tuo amore. Si siede alla tua porta di casa e ti supplica di aprire. Egli ha aspettato per tanto tempo, forse ancora sta aspettando che tu apra e lo faccia entrare; infatti desidera abitare con te, stare accanto a te, solo per amarti ed essere amato.

Se hai un cuore, puoi tenere la porta chiusa? C’è una sapienza del mondo che rifiuta la Sapienza di Dio. È il mondo di coloro che si credono ricchi e potenti; essi non sentono il bisogno né di amare, né di essere amati. Perciò chiudono la porta a Gesù Cristo. Oggi il mondo  non sente il bisogno di Dio e la Sapienza è come ridotta sul lastrico, rifiutata da tutti coloro che non ne conoscono il valore. E il mondo non sa cosa perde!

Sii tu, ad aprire alla Sapienza! Adorna la tua casa per poterla accogliere. Se tu le offrirai rifugio, scoprirai la fortuna di averla con te. E sarà la tua vera felicità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...