Chiusura del Trecentenario della morte di san Luigi de Montfort

Immagine1Aperto la domenica di Pentecoste 2015, il Trecentenario della morte di San Luigi Maria Grignion de Montfort, per l’intera Famiglia Monfortana si chiuderà l’11 settembre 2016 a Pont-Château, in Francia, nel monumentale scenario del Calvario. Ecco il programma della Giornata:

– ore 10,30: davanti alla Scala Santa,  messa solenne presieduta da Mons. Jean-Paul JAMES, vescovo della diocesi di Nantes

– ore 15,00: grande celebrazione: Rinnovare la gioia del battesimo

– ore 16.30: ‘mandato’ dei superiori generali della Famiglia Monfortana.

Annunci

GMG Cracovia 2016: san Giovanni Paolo II e Montfort

giovanni-paolo-ii

GIOVANNI PAOLO II: IL FILO MARIANO

Il “filo mariano” intesse tutte la vita di Giovanni Paolo II, facendola brillare come l’oro, nello splendore delle virtù, nel coraggio dell’annuncio evangelico, nell’umiltà del servizio alla Chiesa.

Il “Totus Tuus” è la preghiera breve ed essenziale che ha animato tutta la vita di Karol Wojtyla, una vita totalmente donata al Signore, alla Chiesa e a tutti gli uomini, continuamente vissuta con Maria, la madre di Gesù e madre nostra.

Questo “Totus Tuus” è diventato come il respiro della sua anima, il battito del suo cuore, a partire dal 1940, quando ha scoperto all’età di 20 anni, il Trattato della vera devozione a Maria, di Montfort. E sarà questa la linea direttrice della sua vita, come seminarista, sacerdote, vescovo e papa, vissuta fino alla fine, nelle sofferenze degli ultimi mesi, quando non potrà più parlare e ancora scriverà: “Totus Tuus!”.

«Madre! Tutto ciò che è mio è tuo!
Madre! Tutto ciò che è mio è tuo!
Che cosa posso dirti di più?…
Totus tuus. E non aggiungo ormai nient’altro»

Giovanni Paolo II, Jasna Gora, Czestochowa, 19 giugno 1983